Dopo la Cina, Cuba e Russia a sostegno dell’Italia: qualcosa sta cambiando?